Vai al contenuto

Usare un page builder per il tuo prossimo progetto

by Evolve in WordPress, Brix on

I page builder sono tra i plugin più popolari nel mondo di WordPress perché provano a rispondere ad un problema sempre più comune: creare un intero sito in modo veloce.

Alcuni di essi sono software estremamente qualitativi, altri invece hanno margini più ampi di miglioramento, e sebbene ogni prodotto sia diverso dai suoi competitor, quasi tutti soffrono di una cattiva reputazione.

Come sapete, abbiamo anche noi creato il nostro page builder, Brix, quindi sappiamo due o tre cose riguardo questo argomento.

In questo post, vorremmo illustrare come avere una visione troppo polarizzata riguardo ai page builder sia probabilmente il modo sbagliato di affrontare l’argomento e perché sia possibile utilizzare un page builder oggi per creare il tuo prossimo sito.

Un sistema di bootstrap

In estrema sintesi, i page builder sono un modo semplice e veloce per creare layout. Proprio come faresti se usassi un sistema di boostrap, puoi creare pressoché ogni layout immaginabile, con il non trascurabile vantaggio di poterlo fare in pochi secondi.

Avere uno strumento che ti permette di progettare il layout della tua pagina ha esattamente lo stesso vantaggio per cui i sistemi boostrap CSS sono famosi: la prevedibilità.

Già, ma cosa significa esattamente “prevedibilità”?

Significa avere controllo di quello che stai facendo, avendo conoscenza in anticipo di quello che succederà al tuo layout quando aggiungerai una colonna o sezione di contenuto, senza necessariamente creare un mockup grafico della stessa, anche quando modifichi la dimensione della finestra o accedi alla tua pagina da un telefono.

La nostra idea, che è quasi una filosofia alla base di ciò che facciamo è che avere controllo sia probabilmente la qualità più ambita che si possa desiderare di avere quando si lavora su un progetto Web.

Avere un sistema così strutturato a disposizione ti aiuta a trattare la responsività di un layout come dovrebbe: non come un aspetto addizionale, ma piuttosto come una caratteristica intrinseca della tua pagina, che si adatta quindi in modo armonioso alle condizioni in cui viene mostrata.

Creare velocemente un sito

La prevedibilità di traduce direttamente in tempi di sviluppo più veloci, e sapete fin troppo bene che risparmiare tempo significa risparmiare soldi

Credo che possiamo tutti concordare sul fatto che saremmo perfettamente felici e contenti se avessimo tutti budget più grandi a disposizioni e deadline meno stringenti, ma qui il trend è abbastanza chiaro: in progetti medio-piccoli, la quantità di soldi che un cliente vuole allocare al progetto va stringendosi sempre più, mentre la richiesta di qualità rimane invariata.

Quindi, per permetterci di rimanere a galla, dobbiamo fare scelte più intelligenti e adattare il nostro lavoro usando non solo strumenti diversi, ma soprattutto strumenti migliori.

Uno dei nostri tratti caratteristici è che siamo completamente dedicati a creare prodotti usabili e veloci e in Brix pensiamo sempre a nuovi modi per facilitare il lavoro dei nostri utenti.

I page builder in generale, e il nostro nello specifico, sono ottimi strumenti sotto questo aspetto: consentono di avere controllo completo sul tuo contenuto, mediante interfacce di tipo drag & drop che semplificano sensibilmente operazioni che sarebbero complicate, e consentono di pubblicare una pagina velocemente, con ottimi risultati.

Sviluppare un flusso di lavoro

Un altro straordinario beneficio di utilizzare un page builder per il tuo progetto è che migliori la tua conoscenza dello strumento progetto dopo progetto.

Non solo non finisci per reinventare la ruota ogni volta che intraprendi un nuovo lavoro, ma hai anche un bonus extra che si rivela essere per noi inestimabile: sviluppi e affini la tua routine e il tuo flusso di lavoro.

Inotre, una delle cose che abbiamo imparato sviluppando Brix è che i page builder possono aiutare a far lavorare insieme figure professionali provenienti da discipline diverse.

Pertanto, sia che tu sia un freelancer o una Web agency, invece di iniziare da capo ogni volta, considera il fatto che il page builder possa essere lo strumento che ti porti sempre con te, con il risultato di migliorare la produttività tua e del tuo team.

Certo, non tutti i page builder ti consentono di ragionare in questi termini, dato che alcuni di essi sono legati a doppio filo all’utilizzo di temi specifici, mentre di altri rimane solo la confusione nel momento in cui vengono disattivati.

Inutile dire che questi sono approcci che personalmente non ci piacciono, tanto che in Brix abbiamo scelto di sincronizzare costantemente il contenuto standard di pagina con quello generato dal page builder, e memorizzarne il dato nel database in un formato strutturato.

Questa scelta si è rivelata particolarmente felice per due motivi:

  1. siamo in grado di ottimizzare le performance in maniera molto migliore,
  2. dato che le informazioni sul layout della pagina sono associate alla pagina stessa come meta dato, piuttosto che al suo contenuto testuale, puoi cambiare tema in corso d’opera e riprendere ad editare le tue pagine come se niente fosse, e addirittura condividere interi template tra progetti diversi.

Ok, ma i page builder non erano lenti?

Dunque, la lezione più importante che abbiamo imparato sviluppando Brix è che nessun prodotto è perfetto dall’inizio, e che c’è sempre bisogno di mantenere aperta la mente ed essere disponibili a livello di spirito per poter modificare il prodotto nel corso del tempo.

C’è un’espressione che potreste aver già sentito, ovvero “debito tecnico“. Sebbene si possa applicare anche ad altri contesti, credo che, nel caso specifico dei page builder, questa espressione si possa tradurre in “se utilizzo un page builder, il mio sito sarà lento e inusabile?“.

In sintesi: è impossibile rispondere a questa domanda in modo generico, perché ogni page builder è diverso dall’altro.

Quello che invece possiamo dire è che l’ottimizzazione della velocità di una pagina è, come per la sicurezza, un fatto di forma mentis: anche nel caso dei page builder, un sito sarà veloce se tu vorrai che sia veloce, lavorando costantemente sulle specifiche del server, aggiungendo sistemi di caching e ottimizzando il caricamento delle risorse statiche.

Questo vuol dire che i page builder siano strumenti perfetti? Ovviamente no! E vi diremo di più: anche in Brix ci sono circostanze in cui ci siamo trovati nella posizione di dover fare delle scelte che favorissero una compatibilità migliore piuttosto che l’avere, ad esempio, un codice più conciso.

Lo sviluppo del software è, dopotutto, fatto anche di compromessi.

Il nostro consiglio a te che vuoi addentrarti nel vasto mondo dei page builder, è di prenderti del tempo per valutare attentamente ogni opzioni, analizzando i vari aspetti che l’utilizzo di un page builder può significare e scegliere il prodotto/produttore che è più simile al tuo modo di lavorare.

E cerca sempre di tenere una mente aperta, proprio come cerchiamo di fare noi quotidianamente portando avanti il progetto Brix.

Ad esempio, perché non cominci provando la versione gratuita di Brix e ci fai sapere cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *